Acqua potabile nelle seconde case: Cosa considerare

L'acqua stagnante nei tubi dell'acqua potabile si verifica sempre quando un tubo o una parte di un tubo non scorre per molto tempo. Un effetto può verificarsi già dopo qualche ora, ma al più tardi dopo una settimana, non si dovrebbe bere direttamente l'acqua del rubinetto, ma almeno sciacquarla un po'.

Le case di vacanza e le seconde case sono particolarmente colpite a causa del loro uso irregolare.

 Fiescheralp

Cos'è l'acqua stagnante?

L'acqua che non si muove per più di 4 ore è già chiamata acqua stagnante. Tuttavia, di solito diventa un problema dopo pochi giorni. Questo può verificarsi nei punti morti delle linee d'acqua, nei serbatoi di stoccaggio o anche in parti raramente utilizzate dell'impianto. O se l'acqua non viene usata per un lungo periodo di tempo, come nelle seconde case.

Soprattutto sui rubinetti esterni, vengono spesso installate valvole antigelo in modo che il tubo non debba essere svuotato in inverno. Queste parti del tubo rimangono ferme durante l'inverno, ma sono ancora collegate all'impianto della casa.

Se lo scambio d'acqua non è garantito per un periodo di tempo più lungo, si può formare un biofilm sulle superfici. Questo è un rivestimento di batteri e in parte anche di alghe.

Che tipo di problemi può causare questo?

L'acqua stagnante fornisce un habitat ideale per i batteri

I tubi di acqua stagnante, specialmente se hanno alte temperature favorevoli, offrono ai batteri un ambiente ideale. Se i tubi hanno già uno strato di calce o di corrosione, questo è anche il terreno perfetto per le colture batteriche.

Dalle parti più lunghe dell'impianto, come i tubi che portano ai rubinetti esterni, i germi possono tornare relativamente rapidamente nel sistema principale, dove possono moltiplicarsi di nuovo.

Il pericolo della legionella in particolare deve essere sottolineato qui. Questi possono prosperare molto bene in acqua stagnante e non troppo calda (tra 20 e 55°C) se sono già presenti.

Nelle tubature di acqua fredda, la cui temperatura dovrebbe essere inferiore a 20°C, di solito non c'è una rapida moltiplicazione dei batteri. Tuttavia, questo viene messo in prospettiva nelle seconde case, dove il lungo periodo di stagnazione entra di nuovo in gioco. Anche la presenza di un biofilm favorisce la loro diffusione.

Spesso accade anche che i tubi dell'acqua fredda siano posati vicino a un tubo dell'acqua calda non sufficientemente isolato o addirittura a un tubo ad anello, e la temperatura dell'acqua è quindi sfavorevolmente alta (ma mai abbastanza calda da uccidere i batteri).

Metalli pesanti e altre sostanze finiscono nell'acqua

Se i tubi dell'acqua sono più vecchi, potrebbero contenere ancora piombo o altre sostanze tossiche. Questo è spesso un problema, soprattutto nelle seconde case più vecchie.

Se il tubo ha un flusso scarso, questi metalli pesanti e altre sostanze possono dissolversi nell'acqua e concentrarsi.

Cosa si può fare per questo?

Si consiglia quindi di impostare lo scaldabagno sufficientemente caldo (più di 65°C, meglio 70°C) all'arrivo nell'appartamento e di aspettare prima di fare una doccia calda. Questo perché la legionella entra nel corpo attraverso i polmoni, spesso attraverso gli aerosol prodotti durante la doccia.

Si dovrebbe anche lavare bene i tubi all'arrivo prima di usarlo.

Può anche essere utile scaricare completamente l'acqua durante le assenze più lunghe, se questo è possibile e l'impianto idraulico della casa è progettato per questo.

Un'analisi dell'acqua può fornire informazioni sulle condizioni dell'impianto, ed è consigliabile effettuare regolarmente tali analisi. La frequenza di queste analisi dipende dall'età dell'impianto, dalla frequenza d'uso e da altri fattori. Il nostro team può aiutarvi nel processo di programmazione.

Un altro modo per usare l'acqua senza preoccupazioni è usare un filtro d'acqua appropriato. Questo rimuoverà la maggior parte dei germi e dei metalli pesanti senza rimuovere i minerali dall'acqua.

L'acqua stagnante nei tubi dell'acqua potabile si verifica sempre quando un tubo o una parte di un tubo non scorre per molto tempo. Un effetto può verificarsi già dopo qualche ora, ma al più tardi... leggi di più »
Chiudi finestra
Acqua potabile nelle seconde case: Cosa considerare

L'acqua stagnante nei tubi dell'acqua potabile si verifica sempre quando un tubo o una parte di un tubo non scorre per molto tempo. Un effetto può verificarsi già dopo qualche ora, ma al più tardi dopo una settimana, non si dovrebbe bere direttamente l'acqua del rubinetto, ma almeno sciacquarla un po'.

Le case di vacanza e le seconde case sono particolarmente colpite a causa del loro uso irregolare.

 Fiescheralp

Cos'è l'acqua stagnante?

L'acqua che non si muove per più di 4 ore è già chiamata acqua stagnante. Tuttavia, di solito diventa un problema dopo pochi giorni. Questo può verificarsi nei punti morti delle linee d'acqua, nei serbatoi di stoccaggio o anche in parti raramente utilizzate dell'impianto. O se l'acqua non viene usata per un lungo periodo di tempo, come nelle seconde case.

Soprattutto sui rubinetti esterni, vengono spesso installate valvole antigelo in modo che il tubo non debba essere svuotato in inverno. Queste parti del tubo rimangono ferme durante l'inverno, ma sono ancora collegate all'impianto della casa.

Se lo scambio d'acqua non è garantito per un periodo di tempo più lungo, si può formare un biofilm sulle superfici. Questo è un rivestimento di batteri e in parte anche di alghe.

Che tipo di problemi può causare questo?

L'acqua stagnante fornisce un habitat ideale per i batteri

I tubi di acqua stagnante, specialmente se hanno alte temperature favorevoli, offrono ai batteri un ambiente ideale. Se i tubi hanno già uno strato di calce o di corrosione, questo è anche il terreno perfetto per le colture batteriche.

Dalle parti più lunghe dell'impianto, come i tubi che portano ai rubinetti esterni, i germi possono tornare relativamente rapidamente nel sistema principale, dove possono moltiplicarsi di nuovo.

Il pericolo della legionella in particolare deve essere sottolineato qui. Questi possono prosperare molto bene in acqua stagnante e non troppo calda (tra 20 e 55°C) se sono già presenti.

Nelle tubature di acqua fredda, la cui temperatura dovrebbe essere inferiore a 20°C, di solito non c'è una rapida moltiplicazione dei batteri. Tuttavia, questo viene messo in prospettiva nelle seconde case, dove il lungo periodo di stagnazione entra di nuovo in gioco. Anche la presenza di un biofilm favorisce la loro diffusione.

Spesso accade anche che i tubi dell'acqua fredda siano posati vicino a un tubo dell'acqua calda non sufficientemente isolato o addirittura a un tubo ad anello, e la temperatura dell'acqua è quindi sfavorevolmente alta (ma mai abbastanza calda da uccidere i batteri).

Metalli pesanti e altre sostanze finiscono nell'acqua

Se i tubi dell'acqua sono più vecchi, potrebbero contenere ancora piombo o altre sostanze tossiche. Questo è spesso un problema, soprattutto nelle seconde case più vecchie.

Se il tubo ha un flusso scarso, questi metalli pesanti e altre sostanze possono dissolversi nell'acqua e concentrarsi.

Cosa si può fare per questo?

Si consiglia quindi di impostare lo scaldabagno sufficientemente caldo (più di 65°C, meglio 70°C) all'arrivo nell'appartamento e di aspettare prima di fare una doccia calda. Questo perché la legionella entra nel corpo attraverso i polmoni, spesso attraverso gli aerosol prodotti durante la doccia.

Si dovrebbe anche lavare bene i tubi all'arrivo prima di usarlo.

Può anche essere utile scaricare completamente l'acqua durante le assenze più lunghe, se questo è possibile e l'impianto idraulico della casa è progettato per questo.

Un'analisi dell'acqua può fornire informazioni sulle condizioni dell'impianto, ed è consigliabile effettuare regolarmente tali analisi. La frequenza di queste analisi dipende dall'età dell'impianto, dalla frequenza d'uso e da altri fattori. Il nostro team può aiutarvi nel processo di programmazione.

Un altro modo per usare l'acqua senza preoccupazioni è usare un filtro d'acqua appropriato. Questo rimuoverà la maggior parte dei germi e dei metalli pesanti senza rimuovere i minerali dall'acqua.

Chiudi filtri
 
  •  
  •  
  •  
da a
 
Nessun risultato trovato per il filtro!
Analisi delle muffe nell'aria interna
Analisi delle muffe nell'aria interna
La muffa può essere una seccatura, ma le sue spore e i suoi metaboliti possono anche scatenare o esacerbare le allergie, e causare asma o irritazioni della pelle. Mal di testa e dolori agli arti, irritazione delle membrane mucose o...
94,90 CHF *
Consigliato!
Test di muffa 6 in 1
Test di muffa 6 in 1
Con l'originale test della muffa di airself , facile da usare a casa, puoi valutare da solo se c'è una quantità malsana di spore di muffa nell'aria di casa tua. Una confezione contiene 6 terreni di coltura per un test quantitativo sulle...
59,90 CHF *
Termoigrometro
Termoigrometro
Monitoraggio del clima interno: termometro e misuratore di umidità in un unico dispositivo Il termoigrometro airself misura i due elementi più importanti per un'aria interna sana e confortevole: temperatura e umidità. L'uso senza...
19,90 CHF *
Test dell'acqua 9 in 1
Test dell'acqua 9 in 1
Con le pratiche strisce reattive 9 in 1 per acqua di piscine, sorgenti, pozzi e case di aquaself, puoi monitorare i valori dell'acqua più importanti in modo veloce e in totale autonomia. Possono essere utilizzate in casa o in viaggio, in...
29,90 CHF *
Test dell'acqua Ideal
Test dell'acqua Ideal
Il test dell'acqua Ideal testa la presenza di sostanze nella tua acqua di rubinetto che, ad esempio, possono essere indicatori di corrosione o di sostanze nocive che possono entrare nella tua acqua potabile, specialmente attraverso il...
74,00 CHF *
Test dell'acqua Opti
Test dell'acqua Opti
Analizza la tua acqua con il test dell'acqua Opti e contribuisci così a migliorare l'igiene dell'acqua. L'analisi di laboratorio testa la presenza di metalli pesanti tossici, registra i nutrienti e determina la durezza dell'acqua. Vale...
94,00 CHF *